DIGI-B-CUBE è un bando a sostegno dei progetti incentrati sull’integrazione di innovazioni digitali e nuove tecnologie nella diagnostica medica e la relativa catena di valore. Le attività di supporto variano in base al tipo di voucher e oggi vedremo assieme di quali si tratta, beneficiari e tempistiche.

DIGI-B-CUBE: ecco le 4 tipologie di voucher

Le PMI, comprese le nuove start-up, che lavorano nell’ambito della salute, della biotecnologia, della medicina, del biofarmaco, dell’IT o in settori correlati, quali robotica, elettronica, automazione e nanotecnologia, possono richiedere finanziamenti a fondo perduto fino a 60 mila euro, grazie allo “schema voucher DIGI-B-CUBE”. In particolare sono disponibili 4 diverse tipologie di voucher:

  • Prototyping Voucher, ovvero finanziamenti per la prototipazione o la concettualizzazione nell’ambito della digitalizzazione nella diagnostica medica e nelle catene del valore correlate.
  • Customised Solution Innovation Voucher, consiste in finanziamenti volti a sviluppare congiuntamente un nuovo prodotto/servizio basato su un concetto esistente e collaudato che affronta una sfida di digitalizzazione nella diagnostica medica e nelle relative catene del valore.
  • Co-working Disruption Lab Voucher, si tratta di finanziamenti per aiutare ad avanzare ulteriormente un progetto sviluppato con il Customised Solution Innovation Voucher presso un incubatore / acceleratore / spazio di co-working della rete di cluster DIGI-B-CUBE oppure in laboratori, strutture tecniche e di innovazione di altre PMI rilevanti.
  • Travel Voucher, quest’ultimo è un voucher aggiuntivo che può essere richiesto da tutte le PMI partecipanti ad uno dei voucher. Si tratta, infatti, di un rimborso delle spese di viaggio, quali trasporto e alloggio, sostenuto per partecipare agli eventi DIGI-B-CUBE. Per averne diritto bisogna presentare le relative domande prima dell’evento.

Requisiti e date di scadenza

Come già detto, possono fare domanda le Piccole e Medie Imprese, comprese le startup, che operano nei settori della salute, della medicina, della biotecnologia, del biofarmaco, dell’IT o settore correlati, quali robotica, automazione, elettronica, nanotecnologia. Entrando nei dettagli, le proposte devono essere presentate da:

  • Prototyping Voucher: partenariati composti da almeno due PMI e un massimo di tre organizzazioni, provenienti da almeno due settori differenti.
  • Customised Solution Innovation Voucher: saranno finanziati partenariati composti da almeno due PMI, provenienti da almeno due differenti settori.
  • Co-working Disruption Lab Voucher: una PMI proveniente da un progetto presentato e completato sul Customised Solution Innovation Voucher, assieme ad un’organizzazione ospitante.

Tutte le PMI che decidono di partecipare al bando devono essere stabilite in uno degli Stati membri dell’UE o nei Paesi associati al Programma Horizon 2020. La dotazione finanziaria è pari a 4.989.000 euro. Entrando nei dettagli, i Voucher hanno il seguente valore:

  • Prototyping Voucher: fino a 20 mila euro per ogni PMI, fino a 60 mila euro per progetto;
  • Customised Solution Innovation Voucher: fino a 50 mila euro per ogni PMI, fino a 150 mila euro per progetto;
  • Co-working Disruption Lab Voucher: fino a 10 mila euro per ogni PMI/progetto;
  • Travel Voucher: fino a 2 mila euro per ogni buono, fino a 6 mila euro per PMI.

Per finire, per quanto riguarda le scadenze, ricordiamo;

  • Prototyping Voucher, due scadenze: 29 luglio 2020 e 3 febbraio 2021
  • Customised Solution Innovation Voucher, due scadenze: 29 luglio 2020 e 3 febbraio 2021.
  • Co-working Disruption Lab Voucher: 28-10-2020 – 27-10-2021;
  • Travel Voucher: disponibili fino al 28 febbraio 2021.