Il Bonus vacanze è un incentivo volto a supportare il settore del turismo dopo il lockdown conseguente l’emergenza coronavirus. Previsto dal Decreto Rilancio, offre la possibilità di usufruire di uno sconto fino a 500 euro per chi decide di soggiornare presso una struttura ricettiva italiana aderente all’iniziativa. Al momento sono escluse le prenotazioni attraverso piattaforme online e proprio quest’ultime sono finite di recente al centro di una proposta. Ecco di cosa si tratta e quali potrebbero essere le novità.

Bonus vacanze per chi prenota su piattaforme online

Un emendamento al decreto Agosto, presentato dal senatore Pd Franco Mirabelli, punta a modificare il bonus vacanze. L’intento è quello di introdurre la possibilità di usufruire dello sconto fino a 500 euro anche per chi prenota un soggiorno nelle strutture ricettive italiane attraverso piattaforme online. L’attuale normativa, ricordiamo, esclude i portali come Booking o Trivago da quelli da cui è possibile effettuare la prenotazione usufruendo del bonus.

L’’emendamento al Decreto Agosto punta quindi a cambiare la normativa e a estendere la possibilità di usufruire dell’incentivo anche attraverso “l’ausilio, l’intervento o l’intermediazione di soggetti che gestiscono piattaforme o portali telematici, nonché di agenzie di viaggio e tour operator”. Una soluzione volta ad aumentare il numero delle richieste, che fino ad oggi sono state inferiori alle aspettative. Secondo l’opposizione, però, questa modifica finirebbe per diventare un regalo alle Ota, le Online travel agency, che, al loro avviso, già dominano il mercato delle prenotazioni turistiche

A chi spetta e l’importo del bonus vacanze

Hanno dirotto al bonus vacanze 2020 i contribuenti con un reddito familiare Isee che non sia superiore ai 40.000 euro. La richiesta può essere fatta da un unico componente del nucleo familiare, che a sua volta può cederlo ad un altro familiare. È possibile farne richiesta tramite l’app IO, creata da PagoPA Spa, accedendo con Spid oppure con la carta d’identità elettronica. Si può scaricare l’app da Apple Store o PlayStore, così come indicato sul sito ufficiale dell’applicazione.

Soffermandosi sull’importo, invece, così come si evince dal decreto pubblicato in Gazzetta Ufficiale, sono previsti:

  • 150 euro per i single (nucleo familiare composto da una sola persona);
  • 300 euro per le coppie;
  • 500 euro per i nuclei familiari con figli.

La persona che beneficia del bonus deve essere intestatario della fattura o dello scontrino o della ricevuta emessa dalla struttura turistica. È possibile usufruire di tale agevolazione acquistando soggiorni nelle strutture ricettive, in Italia, di almeno tre notti, fino al 31 dicembre 2020. Ricordiamo, inoltre, che il bonus vacanze deve essere speso in una sola soluzione e presso un’unica struttura ricettiva. Se il corrispettivo risultasse di importo minore rispetto al bonus, non è possibile utilizzare il credito residuo.